meteo apuane
ALLERTA METEO
* * * * * *
legenda allerta meteo
Clicca sulle icone per accedere
al dettaglio della Regione Toscana


BACHECA AVVISI
Una profonda depressione attiva sulle Baleari richiama aria fredda e secca da Nord-Est, che fluisce sulle nostre zone sottoforma di forti venti di Tramontana. Un rinforzo dell'Alta Pressione sull'Europa Nord-occidentale favorirà tempo stabile e soleggiato almeno fino a venerdì con temperature in ripresa.

WEBCAM
webcam PORTOVENERE
PORTOVENERE
Visualizza le altre Webcam >>

NOWCASTING
Radar Precipitazioni "Settepani"
RADAR PRECIPITAZIONI

satellite europa
SATELLITE INFRAROSSO

fulminazioni Toscana
FULMINAZIONI

COLLABORAZIONI TECNICHE

Protezione Civile Massa Carrara

Meteo System

Museo Bernacca Fivizzano


BOLLETTINO DELLA MONTAGNA
Previsioni a 3 giorni per le principali località sciistiche e montane delle Apuane ed Appennino settentrionale
20-01-20
meteo zum zeri
21-01-20
meteo zum zeri
22-01-20
meteo zum zeri
Zero Termico: 1000 m   |   Altezza Neve: 2 cm
20-01-20
meteo cerreto
21-01-20
meteo cerreto
22-01-20
meteo cerreto
Zero Termico: 900 m   |   Altezza Neve: 5 cm
20-01-20
meteo campocecina
21-01-20
meteo campocecina
22-01-20
meteo campocecina
Zero Termico: 1200 m   |   Altezza Neve: 0 cm
20-01-20
meteo pratospilla
21-01-20
meteo pratospilla
22-01-20
meteo pratospilla
Zero Termico: 900 m   |   Altezza Neve: 4 cm

Addì, 20 gennaio 1945 - ''Al partigiano che in quel terribile gennaio 1945, dopo giorni di fame, freddo e paura, ebbe l'impulso generoso di offrire a donne, privilegiate nei suoi confronti, una parte del già misero castagnaccio, ripenso con gratitudine... Strappata da mani impazienti e divisa equamente fra tutti, la pattona sparì in un baleno, mentre mia madre nascondeva le lacrime con gesti frettolosi ed io intuivo quali fossero i suoi pensieri... La strada in discesa da Montereggio verso la valle fu percorsa più agevolmente. La neve, intatta, era di un biancore abbagliante, il paesaggio di una bellezza innocente. La guerra sembrava lontana anni luce ed era invece a due passi da noi. Eravamo dirette alla Madonna del Monte nel freddo pomeridiano e le amiche zoccolavano in fretta sulla neve che si attaccava agli zoccoli di legno formando una suola che ogni tanto andava rimossa. Eravamo ansiose di arrivare, sudavamo per la fatica e la stanchezza, ma il sudore gelava immediatamente sulle mani e sul volto. Rivedo la fila scura di donne in marcia sulla neve bianca.... Il vapore leggero saliva dalle nostre bocche e si rapprendeva in una nuvoletta bianca. La più provata era la Teresina che sudava abbondantemente per lo sforzo e le gocce di sudore si trasformavano immediatamente in perle, in brevi ghiaccioli, in cristalli lucenti che ornavano ogni pelo del suo bonario faccione; i peli del mento e delle labbra irti per il freddo erano trasparenze di ghiaccio...opalescenti...'' (tratto da ''E il cuore cantava'' di Luciana Quartieri De Lucchini, Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea)

Tracce di inverno in questo gennaio 2020, grazie ad una veloce perturbazione seguita da aria più fredda che sta portando nevicate, sia pur deboli, sul nostro Appennino, accompagnate da venti di Tramontana. La perturbazione, con annessa una zona di bassa pressione, è in veloce allontanamento verso Sud e verso Ovest, ed andrà a confinarsi fra le coste nord occidentali africane e la penisola iberica. Lunedì sarà la giornata più fredda con isoterme sino a -6°C a 1500 metri e con lo zero termico che calerà sino a 700 metri nel versante emiliano e sarà compreso fra 1000 e 1200 metri nel versante ligure apuano. I venti forti di Tramontana provocheranno wind chill (temperatura percepita) fra -10°C e -15 sui crinali. Il cielo sarà ancora nuvoloso o molto nuvoloso e non è escluso che qualche fiocchetto cada ancora o in alternativa potrebbero formarsi diffuse galaverne nei versanti appenninici emiliani. Martedì il vento continuerà a spirare forte, le nubi tenderanno un pochino a diradarsi ma le temperature inizieranno già una lenta risalita soprattutto dal pomeriggio, ma comunque sarà ancora una giornata degnamente invernale. Fra mercoledì 22 e giovedì 23 avremo un tempo più tranquillo e mite con cielo quasi sereno o poco nuvoloso e risalita dello zero termico di nuovo attorno a quota 2000 e anche più. Tuttavia, la prevalenza di correnti ancora dal quadrante orientale, farà rimanere uno strato freddo nel settore emiliano per la presenza di forte inversione termica, mentre dal lato ligure-toscano si noterà un sensibile rialzo termico, anche grazie a condizioni favoniche (Foehn). L'Alta Pressione molto robusta presente sul gran parte dell'Europa, mostrerà tuttavia delle debolezze sul suo lato occidentale e meridionale, tanto che da fra venerdì 24 e domenica 26, potrebbe riavvicinarsi la perturbazione che avevamo abbandonato fra la Spagna ed il Nord Africa, alimentata da aria fresca Nord-atlantica. Se così fosse potremmo avere un peggioramento forse anche con il ritorno di qualche nevicata a quote neppure troppo alte. Ne riparleremo nel prossimo aggiornamento... Buone giornate a tutti.


Aggiornamento del 19 gennaio 2020 a cura di Mauro Olivieri
(aggiornamento 3 volte la settimana)




>> Accedi alla raccolta delle NEVICATE (archivio dal 2006)

meteo apuane
Portale di meteorologia per la provincia di Massa Carrara.
Associazione locale per la divulgazione delle
scienze meteorologiche e del clima.

CONTATTI
NOTE LEGALI
HOME
Home Page
PREVISIONI
Provincia
Bollettino "3 Confini"
Mare
Montagna
Meteo-Viabilità
Incendi Boschivi
MONITORAGGIO
Rete Stazioni
Livello Fiumi
Archivio Dati
Area Riservata Enti
WEBCAM
Webcam
DIRETTA
Segnalazioni
Nowcasting
DIDATTICA
Clima Locale
Articoli/Cronache
Nevicate
Foto
CHI SIAMO
L'Associazione
Iniziative
Staff
Partner
Contattaci